Il sassofonista tenore e soprano Alec Haavik è cresciuto a New York City e, dopo aver suonato in tutto il mondo in diversi gruppi jazz, ora vive e lavora a Shanghai, in Cina. Le sue personali composizioni fondono il linguaggio del jazz urbano con l'energia grezza del rock. Il risultato è una serie di brani che stimolano negli ascoltatori gioia e riflessione, sorrisi e maturità. Questo aspetto, reso ancora più ampio con la sua nuova patria, viene catturato in ultimo CD di Alec, Ye Shanghai.

 

Alec si è esibito in molte città del mondo con tantissimi musicisti e gruppi jazz. Durante i suoi otto anni di presenza sulle scene newyorkesi, si è esibilito con Jane Monhei, Robbie Barrage, Daniel Carter, Taro Koyama, Gregory Hutchinson, Shoko Nagai, e Eric Harland, registrando anche un disco chiamato “Rocks” collaborando con un quintetto composto da ben due chitarre elettriche.Il video del brano “Instant Death, Part 2” è visibile sul suo sito web.

 

Prima di Shanghai, Alec ha vissuto a Taipei, Taiwan, dove si è esibito in prestigiosi locali di musica latina e jazz tra cui The Blue Note, Brown Sugar e The Stage. Suona regolarmente al Club 75, con leggende locali quali Roberto Zayas e Xiao Bai. Nel 2003, Alec suona a Seoul, in Corea, come sassofonista e flautista per il musical The Play, una produzione teatrale originale.
 

Nel corso del programma il suo Master presso la Manhattan School of Music, Alec ha studiato con Dick Oatts e Mark Turner. Più di recente, Alec ha studiato con Ralph Bowen, Dave Tofani e George Garzone.

 

Main Sponsors

Scarica il comunicato stampa

Follow us on